PER UNA COMUNITÀ SOCIALDEMOCRATICA EUROMEDITERRANEA PROPOSTE E STRUMENTI

Mercoledì 11 aprile 2018 – ore 9.00
Roma, Centro Congressi Capranichetta – Piazza di Monte Citorio, Roma

psdi sala capranichettaIl progetto di dar vita ad Comunità Socialdemocratica Euromediterranea, annunciato nelle scorse settimane dal segretario nazionale PSDI Renato d’Andria, sarà al centro di un incontro—confronto fra intellettuali ed esponenti politici in programma mercoledì 11 aprile prossimo al Capranichetta di Piazza MonteCitorio, Roma.
Organizzato dal Partito Socialdemocratico Italiano, l’appuntamento si propone di aprire al confronto tra più voci autorevoli che, considerando il confuso contesto politico del Paese dopo il voto del 4 marzo, possano discutere, condividere ed elaborare insieme la proposta di un raccordo programmatico fra l’Italia e le socialdemocrazie che sono attualmente alla guida degli Stati più avanzati e a maggior benessere d’Europa.
«Paesi come la Svezia di Lofven, ma anche la stessa Germania di Shultz – tiene a sottolineare il segretario d’Andria – sono la dimostrazione di quanto i governi a trazione socialdemocratica rappresentino tuttora un modello da seguire, calandolo adeguatamente nelle diverse realtà, per il bene di cittadini ed imprese».
Di qui la visione sullo scenario euromediterraneo, con l’obiettivo di rendere la socialdemocrazia italiana una forza trasversale, ideale ma al tempo stesso pragmatica, per condurre il nostro Paese fuori dall’empasse in cui da troppo tempo si dibatte, con un centrosinistra ancora alla ricerca di una vera identità e i movimenti populisti in rapida avanzata.

La proposta di una Comunità Socialdemocratica Euromediterranea, lanciata sulle pagine social del PSDI e del segretario d’Andria qualche settimana fa, ha già riscosso centinaia di like ed adesioni.