ISTAT: 18 MILIONI DI ITALIANI IN STATO DI POVERTA’, INDIGENZA O SENZA LAVORO.

D’ANDRIA: NEL NOSTRO PROGRAMMA IL MODELLO DEL CHAPTER ELEVEN

ISTAT: 18 MILIONI DI ITALIANI IN STATO DI POVERTA’, INDIGENZA O SENZA LAVORO.«L’aggiornamento Istat sul disastro socioeconomico in cui versa il nostro Paese è la più eloquente, tragica conseguenza di scelte programmatiche errate da parte dei governi, di una visione politica complessiva di respiro corto, cortissimo, tanto da generare la spirale mostrata dagli indicatori, che sta stritolando famiglie e imprese». Durissimo l’intervento sui dati Istat del segretario PSDI Renato d’Andria che, tanto nella sua carriera professionale, quanto nell’azione politica, ha portato avanti molteplici iniziative in favore del tessuto produttivo e del binomio sviluppo-occupazione.
«Negli Stati Uniti – riprende il segretario – da tempo è stata adottata la formula del “Chapter eleven”, misure di sostegno reali alle aziende in difficoltà, nell’ottica di considerare l’imprenditore una grande risorsa nazionale e di valorizzarne, oltre che accompagnarne, le attività». «L’esatto opposto di quanto avviene in Italia, dove le figure imprenditoriali destano sospetto “a prescindere” e le uniche misure dello Stato sono di tipo persecutorio». «L’azione programmatica dei Socialdemocratici per la prossima prossima legislatura – annuncia il segretario – avrà tra i suoi punti centrali la proposta di introdurre anche in Italia misure a sostegno delle imprese modellate sul “Chapter eleven”».